25 gennaio 2008

Osteria numero uno

3 commenti:

Il Mango ha detto...

Bravo. Veramente da osteria. Da stadio. Una cosa indegna.

pequenito ha detto...

Hai ragione Mango. questa classe politica (nessuno escluso) è sfacciatamente indecente, al punto che siamo talmente abituati a questi siparietti comici da trovarli tristemente divertenti. La prima reazione istintiva è una risata, poi ti rendi conto che non stai guardando Zelig, che non sono comici che imitano politici, ormai purtroppo la parodia è diventata realtà.

sublimina ha detto...

ahahahah!!! All'osteria "Il gallo d'oro" stavano molto più tranquilli! Mi vergogno di essere cittadina italiana...sì, è triste dirlo ma, forse è molto più difficile ammetterlo.Ma vedendo queste immagini mi rendo ancora più conto della drammaticità...ma in che mani stiamo?...e continuando la celebre canzonetta:.."la società dei magnaccioni"...!